fbpx
Siamo apparsi regolarmente su:
IlSole24OreIlGiornale

Nell’attesa del dato sul Non Farm Payroll di venerdì, il dato fondamentale di oggi è certamente il taglio della produzione di petrolio a partire dal mese di maggio e per tutto il 2023 di 1 milione di barili al giorno da parte dell’Opec+.

Questo potrebbe portare a una nuova fiammata dell’inflazione e le prime evidenze si hanno già se si osserva il grafico del WTI.

Future WTI in deciso rialzo nelle ultime settimane. Fonte CircoloInvestitori.it

Oggi però il Circolo degli Investitori vi presenta tre indicatori macroeconomici molto importanti che avvallano le parole di Powell quando dice che l’economia è ancora troppo forte per far sì che l’inflazione possa scendere davvero.

La situazione degli impiegati negli USA

Se noi osserviamo al totale della forza lavoro negli USA notiamo come siamo ritornati di fatto alla condizione di occupazione del pre-pandemia.

US total employment rate Fonte CircoloInvestitori.it

Con una distribuzione seguente.

Fonte https://tradingeconomics.com/united-states/employment-rate Fonte CircoloInvestitori.it

Da questa immagine si vede come il full time employment sia addirittura salito nel tendenziale mensile.

Sicuramente quando Powell dice che l’economia americana è ancora più forte del previsto lo fa sulla base di solidi numeri e tra questi sicuramente il dato della forza lavoro è un sintomo di una economia ancora galoppante che certo non può ancora portare a un calo sensibile dell’inflazione.

Temporary Employee

Questo è ancora più evidente se si guarda al dato della forza lavoro a tempo negli Stati Uniti.

Sappiamo come negli USA il lavoro sia distribuito diversamente rispetto che da noi e la forza lavoro a tempo ha un grande impatto sull’economia.

Ebbene, oggi gli impiegati a tempo sono sui massimi assoluti, il miglior dato di sempre.

Temporary Employee USA Aprile 2023 Fonte CircoloInvestitori.it

Produzione industriale USA

Anche il dato sulla produzione industriale è in linea con i precedenti.

Produzione industriale USA Aprile 2023 Fonte CircoloInvestitori.it

Come si vede, anche la produzione industriale è sui massimi assoluti, questo significa che quando si vedono quei titoloni tipo “Amazon annuncia il taglio di 18.000 posti di lavoro“, sono titoli roboanti ma sono ancora troppo pochi per incidere sul surriscaldamento dell’economia.

Advance Decline Ratio

Gli ultimi due importanti grafici di questo articolo del Circolo degli Investitori sono appunto l’Advance Decline Ratio, che riprende un articolo di qualche tempo fa che vi invito a rileggere.

Le previsioni con l’advance decline ratio

Advance Decline Ratio sul NYSE ad Aprile 2023 Fonte CircoloInvestitori.it

Il calcolo dell’Advance Decline Ratio è facilissimo da fare, si tratta unicamente di mettere in rapporto il numero dei titoli al rialzo, con quelli al ribasso della Borsa americana.

Mi interessa mostrare questo grafico perché il picco è stato a ottobre 2022, poi è stato un lento declino, nonostante le Borse stiano salendo.

Non a caso, è esattamente il punto nel quale la Borsa americana ha toccato il suo minimo ma, come abbiamo raccontato nelle nostre live serali, negli ultimi mesi la borsa americana è salita con meno forza rispetto a quelle europee.

Guarda la nostra diretta di oggi:

Buon CircoloInvestitori.it

Share.

Dr. Walter Demaria Laurea in Psicoeconomia, è uno dei più noti consulenti finanziari italiani. E’ tra i fondatori di Rendimento Fondi ed è editorialista di diversi quotidiani finanziari. Insieme a Massimo Gotta ha pubblicato “Investire in obbligazioni”, Trading Library, 2013, che è ad oggi un best seller tra i testi che si occupano in maniera operativa dell’investimento in obbligazioni. Ha un approccio ai mercati di tipo quantitativo e ha ideato il modello Trendycator che applica quotidianamente nella sua professione.

Comments are closed.